%

fas|fa-university|

Certificato

%

fas|fa-ticket-alt|

40 Crediti

%

mt|exit_to_app|

Accesso libero

%

fas|fa-calendar|

1 anno (FT) o 2 anni (PT)

%

fas|fa-building|

Sede Bioggio (Lugano)

%

fab|fa-font-awesome-flag|

Lingua Italiano

Il corso di Assistente Tecnico del Suono ha l'obiettivo di fornire una conoscenza di base dell'audio engineering e dei principali settori applicativi dell'audio professionale (studio, live, broadcast, sound design), offrendo una preparazione adeguata per l'inserimento in realtà produttive in qualità di assistente tecnico del suono. La didattica è strutturata su due moduli M1 ed M2 che possono essere normalmente seguiti in parallelo durante lo stesso anno accademico (corso full time) o anche in sequenza (part-time) su due anni. In questo caso, M2 è propedeutico ad M1.

Il modulo M1 si focalizza prevalentemente sulla teoria di base e sull'attività in studio fino al missaggio mentre il modulo M2 è dedicato alla teoria musicale, musica dal vivo, broadcast-cinema, sound design, oltre che mixing più avanzato e mastering. Il modulo M2 si conclude con un progetto ed un a prova finale che, se superata, consente di ricevere il Certificato di Assistente Tecnico del Suono.

Contrariamente ai corsi del livello accademico, in entrambi i moduli del corso l'approccio agli argomenti è di tipo prevalentemente pratico attraverso il cosiddetto learning by doing. Ciò rende questo percorso particolarmente indicato per un approccio al mondo dell'audio professionale anche da parte di chi non è in possesso di conoscenze pregresse sull'argomento o non desidera proseguire gli studi a livello accademico.

Con l'ottenimento del Certificato è possibile inserirsi già in una realtà lavorativa in posizione di assistente oppure, se in possesso dei requisiti di livello secondario II (AFC o Maturità) e delle conoscenze matematiche necessarie, proseguire direttamente gli studi a livello accademico con i corsi di Tecnico del Suono o Tecnico dell'Audiovisivo con Attestato Professionale Federale.

Profilo professionale

Il tecnico del suono, e di riflesso l'assistente tecnico del suono, trova impiego nell'industria in qualità di specialista sia nel settore pubblico, principalmente nel campo della produzione radiofonica, cinematografica, musicale, teatrale e televisiva, sia in aziende fornitrici di servizi e produzioni private che operano nei settori più diversi. I tecnici del suono sono anche sempre più spesso dei lavoratori autonomi che vengono chiamati a lavorare su singole produzioni e lavorano per più clienti contemporaneamente. Hanno più o meno flessibilità a seconda dei mandati assegnati, generalmente lavorano in un ambiente dinamico, ricco di stimoli e in molti casi anche carico di emozioni legati agli eventi e alle produzioni musicali.

 

La figura dell'assistente è di fondamentale importanza in tutti gli ambiti produttivi in primo luogo per supportare il lavoro del tecnico del suono responsabile della produzione. L'assistente deve essere un professionista anzitutto molto ferrato sulla parte pratica dell'attività lavorativa (prassi, standard più utilizzati, operazioni non critiche) per essere in grado di svolgere tutti i compiti affidatigli dal tecnico responsabile. A seconda della complessità delle produzioni, l'assistente è chiamato ad affiancare o a sostituire il tecnico, in tutto o in parte, nelle varie attività più o meno di routine e deve essere dotato di un ottimo grado di autonomia ed affidabilità. Gli incarichi infatti richiedono grande attenzione e disponibilità, soprattutto perché i tecnici del suono lavorano spesso in orari non standard (di sera, di notte o nei fine settimana) e i giorni lavorativi a volte possono superare le classiche 8 ore. Per questi motivi, la professione di assistente tecnico del suono richiede un alto grado di passione, flessibilità, predisposizione alla risoluzione di problemi e, in molti contesti, spirito di squadra, così come la capacità di empatizzare con persone (ad esempio gli artisti) che sono sotto pressione in situazioni a volte critiche.

 

Mercato del lavoro in Svizzera e nel mondo

Elenchiamo qui nel seguito alcuni possibili settori d'impiego, senza la pretesa di essere esaustivi visto il panorama estremamente variegato dei settori professionali nei quali un tecnico del suono può trovare occupazione.

 

  1. Eventi / Live È il settore che occupa una larga parte dei diplomati: concerti, spettacoli musicali e teatrali, conferenze, installazioni e comunicazione "corporate" impiegano diversi profili di tecnici "live". Anche in Svizzera si trovano importanti service audio che operano a livello nazionale, di cui almeno un paio in Ticino.
  2. Broadcast Al pari del settore eventi anche il broadcast, con una parte rilevante rappresentata dagli enti radiotelevisivi (in Svizzera SRG-SSR), occupa molti tecnici del suono. Diverse sono anche le case di produzione che lavorano conto terzi e che occupano un a buona percentuale di tecnici broadcast.
  3. System integration L'integrazione dei sistemi è un nuovo e importante settore occupazionale in forte crescita negli ultimi anni e con ancora maggiori prospettive di crescita nel prossimo futuro. A richiedere questa figura professionale sono al momento principalmente i produttori e i grandi broadcaster ma nei prossimi anni saranno tutte le realtà dell'audiovisivo ad averne bisogno, dal mercato professionale fino a quello consumer.
  4. Cinema & Audiovisivo La produzione e post-produzione cinematografica e audiovisiva in generale è un settore in espansione, anche in Svizzera, per via della crescente richiesta di nuovi contenuti per l'intrattenimento. Anche il Ticino offre sbocchi grazie da un lato alla film commission e alla nuova Casa del Cinema di Locarno, che recentemente si è dotata di una nuova sala mix cinematografica utilizzata anche dal CESMA per la didattica, e alla presenza di tante piccole case di produzione che necessitano di fonici per il cinema.
  5. Studi di registrazione In Svizzera e in Europa il settore della registrazione è, almeno statisticamente, meno rilevante rispetto al passato, soprattutto per via del cambiamento del mercato discografico. Tuttavia per gli appassionati di questo settore troviamo realtà anche importanti in Svizzera interna o in Italia.
  6. Videogames Un altro settore emergente è quello del sound design per i videogames, per il quale anche in Svizzera si cominciano a trovare alcune realtà interessanti. Si tratta di una tipologia di lavoro legata alla sonorizzazione della realtà virtuale, nel quale è richiesta una forte padronanza sia degli aspetti tecnici (tecniche audio, modellistica fisico-matematica e programmazione) che di quelli musicali.
  7. Produzione musicale Il settore della produzione musicale e sound design in generale, che confina con quello della composizione musicale elettronica, è un altro settore in crescita, particolarmente indicato per chi predilige il lato più strettamente artistico di questa professione.

È richiesta una qualsiasi formazione, anche non ancora conclusa, a livello secondario II, consigliato un percorso AFC in una materia tecnica.

 

 

Il piano formativo si sviluppa complessivamente su uno o due anni accademici rispettivamente a seconda che venga scelta la modalità "full time", ossia la frequenza di entrambi i moduli M1 ed M2 in parallelo, oppure la modalità "part-time", frequentando i due moduli in sequenza in due anni accademici consecutivi. Il corso è costituito da insegnamenti di livello secondario II per un totale complessivo di 40 crediti formativi.

Il corso si conclude con un progetto personale e con una prova finale. A discrezione dei docenti, potranno anche essere organizzate delle prove intermedie al fine di sostituire in tutto o in parte la prova finale. A seguito del progetto e del superamento della prova finale lo studente riceve il Certificato di Assistente tecnico del suono rilasciato dal CESMA.

 

Il percorso di studi pre-accademico è compatibile con una normale attività lavorativa o di studio.

Il Certificato di Assistente tecnico del suono, accompagnato dai requisiti di scuola superiore (Maturità/AFC), consente l'accesso diretto ai corsi di livello accademico.

Elenco degli insegnamenti

Curriculum unico

 

 

L'elenco degli insegnamenti del modulo M2 sarà reso disponibile durante l'anno accademico 2020/2021.

Sedi:

Le lezioni si tengono principalmente presso la sede Cesma di Bioggio (Lugano), Strada Regina 16. Alcune lezioni si terranno presso strutture esterne, sempre in Lugano e dintorni.

 

Modalità:

Il corso viene erogato in due modalità:

 

  • in presenza: lezioni in presenza (modalità consigliata)
  • online: lezioni online più 3 workshop di 2 giorni in presenza

 

È necessario optare per l'una o l'altra modalità all'inizio del percorso formativo.

 

Orario delle lezioni:

Le lezioni del modulo M1 si tengono il Lunedì dalle ore 17:00 alle 20:00. Le lezioni del modulo M2 si tengono il martedì dalle 17:00 alle 20:00. L'orario potrà essere variato limitatamente ad 2/3 lezioni per modulo per consentire particolari attività che lo richiedano, quali ad esempio la registrazione in studio di una band o la realizzazione di un evento live in esterna.

Gli studenti ricevono il calendario annuale delle lezioni all'inizio del corso.

Gli orari per il lavoro personale verranno concordati individualmente con ciascuno studente.

Eventuali lezioni aggiuntive dovute a recuperi di festività o assenze di docenti verranno anch'esse concordati con gli studenti del corso in base alle disponibilità di docenti e studenti. Non sono recuperabili le assenze individuali degli studenti, tuttavia in caso di assenza è possibile concordare con i docenti un breve ripasso degli argomenti prima della lezione successiva.

 

La didattica è organizzata in trimestri:

 

  1. Trimestre autunnale (Ottobre-Dicembre)
  2. Trimestre invernale (Gennaio-Marzo)
  3. Trimestre primaverile (Aprile-Giugno)
  4. Trimestre estivo (Luglio-Settembre)

 

Gli insegnamenti relativi al corso di Assistente tecnico del suono nell'A.A. 2020/2021 si tengono durante tutti e 4 i trimestri, a partire dal 30 Novembre 2020 fino al 28 Settembre 2021, con una pausa estiva dal 6 Luglio 2021 al 30 Agosto 2021.

 

Tasse e contributi

 

Il pagamento delle tasse del corso, sia in soluzione unica che rateale, include tutte le seguenti voci:

 

  1. Iscrizione al corso di Assistente tecnico del suono

  2. Libri di testo e manuali

  3. Accesso alla biblioteca e al prestito libri

  4. Accesso alle strutture per le esercitazioni

  5. Scontistica educational su hardware e software

 

 

Per maggiori informazioni sui costi per il corrente anno accademico consultare la sezione Tasse e contributi.